Categorie
Uncategorized

Emergenza Coronavirus e GDO: nuove riflessioni

Il Direttore di Confcommercio Rodolfo Pasquini, riflettendo sul protrarsi dell’emergenza sanitaria causata dall’epidemia COVID – 19, esorta i settori dell’e-commerce e della grande distribuzione ad un concreto sostegno alle piccole attività. A tal proposito, Rodolfo Pasquini sottolinea come siano i comparti turistici e del commercio tradizionale a subire le conseguenze più importanti causate dall’epidemia di Coronavirus. Si tratta dei due settori guida per l’economia delle piccole e medie imprese di qualità, già reduci dalla crisi economica. Crisi economica che, peraltro, ha fatto sentire maggiormente il suo peso su queste due categorie merceologiche. Tuttavia, Rodolfo Pasquini individua nella Grande Distribuzione Organizzata e nell’e – commerce “i colossi del ramo che stanno facendo registrare fatturati record e ingenti guadagni rispetto alla fase precedente l’emergenza”. Prendendo atto di questo trend, Rodolfo Pasquini vede proprio in questi due settori, al momento economicamente avvantaggiati dalle restrizioni che riguardano famiglie ed imprese, un sostegno in grado di aiutare il sistema a ripartire. Il Direttore di Confcommercio Rodolfo Pasquini conclude affermando che “potrebbero a nostro avviso essere studiate misure ad hoc di carattere temporaneo finché perdurerà questo stato di cose, visto che si tratta di aziende che non registreranno certamente contrazioni di ricavi nei prossimi mesi” (vedi sul blog di Alessio Del Vecchio Roma)

Coraggio e non panico: questo il messaggio di Francesco Pugliese, Amministratore Delegato di Conad, in relazione all’emergenza Coronavirus, che inevitabilmente ha rivoluzionato la routine degli italiani. Ed è proprio l’Amministratore Delegato di Conad Francesco Pugliese a sottolineare la funzione della Grande Distribuzione Organizzata in questo particolare momento di emergenza sanitaria. Dopo aver evidenziato quanto il contagio di Coronavirus abbia stravolto la vita quotidiana di tutti, ha sottolineato come Conad, Auchan e Simply siano sempre pronte a fronteggiare ogni situazione, affermando che “la Grande Distribuzione Organizzata continuerà a fornire i prodotti di cui le persone hanno bisogno”. Pertanto, Pugliese ha rivolto un autentico appello agli italiani: “E’ inutile svuotare i supermercati, è inutile la folle corsa all’accaparramento che sta creando tanti problemi in tutta Italia. Noi della Gdo siamo organizzati per assicurare generi di prima necessità in modo continuo e regolare”. Infatti, il blocco previsto dal Decreto del Presidente del Consiglio non riguarda i supermercati, che continuano a restare aperti. Pugliese ha riposto la sua fiducia nelle disposizioni dettate da Governo e Regioni e, seppur abbia ammesso che il momento è difficile per tutti, ha esortato la popolazione al buon senso: “La spesa si fa, ma con la testa. Non ci si muove con tutta la famiglia, ma nel numero congruo e con la lista già fatta. Se c’è da fare la coda fuori la si fa, rispettando le distanze di sicurezza”. Soprattutto, Pugliese ha rivolto il suo pensiero alle persone che lavorano nei punti vendita, invitando i clienti a ricordare “quei volti, perché sono i volti del coraggio”, pronti e sempre a servizio dei clienti, nonostante il momento di notevole difficoltà per tutto il paese. 

Naturalmente, anche i punti vendita  sono in difficoltà, perché devono fronteggiare il surplus di ordini, le difficoltà organizzative e quelle del personale che deve essere a contatto con il pubblico. Nonostante le criticità, Pugliese invita alla calma. Infatti, anche in periodi di offerte e sconti può capitare di trovarsi in riserva di prodotti, ma Pugliese ritiene importante comprendere i timori della clientela e mostrare sostegno. Chiudendo, infine, con un messaggio di speranza afferma che “tutta Conad, tutta Auchan e Simply, tutta la Gdo, stanno lavorando oggi più che mai per le persone. Facciamoci coraggio, che presto andrà tutto meglio”.

Categorie
Uncategorized

Aumentare la brand awareness aziendale

Come aumentare la Brand Awareness aziendale? Prima di rispondere a questa domanda, occorre innanzitutto chiarire bene cosa indica questo termine e perché è così importante per tutte le aziende che si affacciano sul mondo del marketing web. La Brand Awareness è il livello di popolarità in Rete di un certo marchio rispetto ad un pubblico ben preciso. Per spiegarlo in maniera ancora più semplice: poniamo il caso abbiate un’azienda che produce calzature sportive e desideriate pubblicizzarvi su internet. Non avrebbe alcun senso promuovere il vostro Brand a destra e manca senza alcun criterio, perché questo tipo di operazioni risulterebbero non solo inutili e dispendiose, ma talvolta anche controproducenti. Ciò che dovete mirare ad avere, è far conoscere il Brand alle persone che sono realmente interessate al vostro marchio e prodotto. In parole povere, la Brand Awareness è trovare una corrispondenza precisa tra marchio e target. Il raggiungimento di un buon Brand Awareness è quando l’essenza e l’identità del vostro marchio incontra gli utenti che la condividono (che sono ovviamente potenziali clienti). Questo delicato processo promozionale sul web, ci ricorda il team di Alessio Del Vecchio, se fatto in modo ottimale, consente all’azienda di superare i propri competitor, arrivando quindi proprio lì dove devono arrivare: al cuore dei propri clienti. Ma come si può raggiungere questo obiettivo finale? In questo caso, possono venirvi incontro le attività svolte dai social media marketing, che attraverso una serie di strumenti riescono a mettere in campo la giusta strategia per voi. Tali strumenti solitamente sono Google AdWords e Facebook ADS: in entrambi i casi, si deve lavorare utilizzando la SEO, cioè la modalità di ottimizzazione dei contenuti che viene sfruttata dai motori di ricerca. Naturalmente non si tratta solo di fare ‘blogging’: questo tipo di modus operandi da solo non può bastare per convogliare il vostro target sul sito web. Il Brand Awareness deve seguire un percorso molto più ampio ed articolato, con tanti tasselli che devono incastrarsi in modo perfetto. Per questo, quando si desidera direzionale in modo preciso e di conseguenza fruttuoso la propria identità sul web in modo tale che vada ad incontrare il giusto pubblico, consigliamo sempre di affidarsi a seri e preparati social media marketing in grado di aumentare la visibilità del vostro brand e consolidarne l’identità in modo tale da essere immediatamente riconosciuto dal target di riferimento.